MASSERIA delli PASCALI in agro di Conversano al confine con Polignano e Mola - Guida di Polignano a Mare

Booking
Polignano
a Mare
Polignano
Tourist
Card
EnglishFrenchGermanItalianRussian
Vai ai contenuti

MASSERIA delli PASCALI in agro di Conversano al confine con Polignano e Mola

Il Punto di Polignano > Carlo De Luca
Come è noto ai più, soprattutto di Polignano ma ormai anche al di là da quando su Internet è possibile scaricare una versione ridotta ma pur sempre corposa del “Diario 1807-1815. Durante il regno di Gioacchino Murat”, Giuseppe Mallardi, il giovane polignanese che all’età di 18 anni lasciò il 16 gennaio 1806 il paesello natio partendo a cavallo per Napoli come milite volontario nell’esercito dei napoleonidi, ebbe la ventura di intrecciare una stretta relazione con la giovane e avvenente Amalia de Ravignac, baronessa d’Exèlmans, moglie del Gran Scudiero (terza carica del regno di Napoli) di Gioacchino Murat.
E scavando scavando nelle carte d’epoca, è emerso che una masseria del nostro territorio finì in donazione al barone d’Exèlmans da parte di Gioacchino Murat.  

Insomma se il re francese non fosse stato sconfitto a Tolentino il 2 maggio 1815 ma avesse conservato il regno, non si può escludere che in quella masseria distante dal paese non più di un’ora di cavallo, il giovane polignanese avrebbe potuto continuare ancora ad incontrare,  nottetempo, la sua Amalia…

Nella foto del disegno della masseria, nella parte in alto si può leggere con minima difficoltà: "Pianta topografica della Masseria degli ex Carmelitani di Conversano, sita alla contrada della via di Mola, detta “delli Pascali”, la quale fa parte (chi scrive é l'agrimensore tavolario Alessandro Sciorsci, 1814) del maggiorato conceduto dalla munificenza sovrana a S.E. Il signor Tenente Generale Conte d'Exelmans, Gran Scudiere di S.M. il Re delle Due Sicilie", (che nel 1814 era tale Gioacchino Murat, cognato di Napoleone Bonaparte)




Torna ai contenuti